1 Marzo 2024
Tag
2021/341Accordo di Parigiacquaacqua dolceagricolturaagricoltura sostenibilealimentazioneambienteanimaliApiApicoltoriaroTHERM plusarticoAssociazione L’Arte del Vivere con Lentezza Onlusassociazionibeauty routinebenesserebiciclettabiodiversitàbioediliziabiogasborsa di studioBrandforumbuoni propositicaldaia ibridacaldaiecambiamenti climaticicambiamentocambiamento climaticocaro bollettecasacasa greenCase greencertificazioneChange managementcibociclofficinecinemacioccolatocircular economyclasse energeticaclimatizzatoriclimaVAIRco-housingcomfortcomunità energetichecondizionatorecondizionatoriconsumiCOP26COP27COP28Copernicuscoronaviruscotone biologicocovid-19daddecarbonzzazionedeforestazionedenimdesigndetrazioni fiscalideumidificatoredidattica a distanzadigitaledirittidiritto alla disconnessionediscaricadomoticadpie-wasteEarth Day 2021Earthdayecoetichettaecofashionecologiaeconomia circolareecosistemiecosostenibilitàediliziaeducazione greenefficienza energeticaelettrolisielettrolizzatoreElia OrigoniemissioniEneaenergiaenergia pulitaenergie rinnovabilieolicoeticaEuropaeventiFarfalla BlufashionfelicitàFerrarifesta della mammaFeste natalizieforeste pluvialiforeste sostenibilifotovoltaicogazzetta ufficialegeopoliticaGiornata Europea dei ParchiGiornata Mondiale dell AlimentazioneGiornata Mondiale della ApiGiornata Mondiale della BiodiversitàGiornata Mondiale della Foresta PluvialeGiornata Mondiale della Terragiovanigreengreen buildinggreen economygreen jobshabitathome-schoolinghydrogen valleyhyggeidrogenoidrogeno bluidrogeno verdeimballaggiImpact Marketing Awardimpronta ambientaleincendiindoorinfluencerinnovazione tecnologicainquinamentointelligenza artificialeinternetIRENAITjeanslegnolettura digitaleLIfegatelinguaLoss & DamageLoss and Damagelotta ai cambiamenti climaticilotta allo spreco di cibomanutenzionemascherinematerie primemobilità nuovamobilità sostenibilemoda sostenibilemusicaNatalenaturaNazioni Unitenevica plasticanew normalityNuovo UmanesimoObiettivi di Sviluppo Sostenibileobsolescenzaofficine popolariOlivettiONUorganicopackagingpartecipazionepasquapassionePEFC Italiapendolariphygitalpianetapianificazione urbanaPiano Nazionale di Ripresa e Resilienzapiantagioni di cacaopiove plasticaplasticaplasticfreepodcastpompa di caloreproduttivitàproduzione jeansqualità ariaR290raccolta differenziataraeeReCiProcorecuperorelaxREpowerEUresoresponsabilità sociale di impresaricarica auto elettrichericondizionatoriduttore di flussorifiutirigeneratorigenerazioneriparazioneriscaldamentoriscaldamento globalerisorse naturalirisparmioriuso e ricicloriutilizzosalutesalvaguardiaSEEDS 2030siberia articasicurezzaslowslow bossSlow Brand Festivalsmart buildingsmart citysmart homesmart workingsmogsostenibilesostenibilisostenibilitàsostenibilità socialesportsprechisprechi in cucinastagione degli incendisviluppo sostenibiletechtecnologiatempo liberotermostatiterraTHE HUMAN SOCIETYtransizione ecologicatransizione energeticatrasporto urbanotrendturismoturismo sostenibileUmanesimo aziendaleundertourismuovo di cioccolatovacanzeVaillantviaggivintageWebwelfareWePlanetWorld Food DayWorld Happiness ReportWWFzero sprechizero waste

Vaillant Group premiata per l’impatto positivo su comunità e ambiente

Pensato per mettere in luce le imprese più virtuose nel superare la logica del profitto e generare un impatto positivo su comunità e ambiente, il recente Impact Marketing Award ha visto assegnare a Vaillant Group il prestigioso riconoscimento ‘Farfalla Blu’, oltre al premio speciale per l’identità di marca

Tempo di lettura: 4 minuti

Un premio per valorizzare le imprese più brillanti e virtuose, capaci di superare la logica del profitto per generare un impatto positivo sulla comunità e sull’ambiente. Questa l’dea che ha mosso Gabriele Carboni, cofondatore di Weevo, e il guru Philip Kotler a istituire l’Impact Marketing Award, un evento che si vuole affermare, a livello italiano, come punto di riferimento nel panorama del marketing ‘etico’.

In virtù della sua visione innovativa e del suo consolidato percorso di sostenibilità, NWG Energia Società Benefit è partner dell’iniziativa con l’importante compito di partecipare alla selezione delle aziende candidate ai premi ‘Farfalla Blu’ di quest’anno. Otto i riconoscimenti assegnati in questa categoria, uno dei quali attributo a Vaillant Group, che si è aggiudicata anche il premio speciale per l’identità di marca.

Nel suo discorso di ringraziamento, Gherardo Magri, AD di Vaillant Group Italia, ha ricordato l’instancabile impegno dell’azienda nella promozione di un impatto positivo sul pianeta e sulla società nel suo complesso. Nata nel 1874 a Remscheid, l’azienda fornisce in tutto il mondo soluzioni innovative di riscaldamento, acqua calda e climatizzazione: un’offerta declinata in otto marchi e sostenuta da 17.000 dipendenti raccolti attorno a un’unica visione, ‘Taking care of a better climate. Inside each home and the world around it’. Ossia la volontà di prendersi cura di un clima migliore all’interno delle case e nel mondo che le circonda.

“Ci dedichiamo a questa visione da quasi 150 anni con un forte spirito pionieristico. Abbiamo l’ambizione e l’aspirazione di fornire il nostro contributo, mettendo a disposizione esperienza e competenze, ma soprattutto un interesse smisurato nei confronti di un progresso sociale sostenibile e condiviso, a beneficio dell’ambiente e delle persone. E lo dimostriamo in ogni ambito, in linea con i principi del marketing sostenibile: dalla produzione alla comunicazione, dall’innovazione di prodotto all’impegno nei confronti dei nostri dipendenti, dei consumatori e della società”, ha affermato Magri, ricordando come Vaillant Group abbia sviluppato il programma di sostenibilità, SEEDS, con un’ambiziosa strategia fondata su obiettivi specifici e quantificabili. Quattro i campi su cui il programma è focalizzato e che compongono la parola SEEDS: Sustainability in Environment, Employees, Development & Solutions and Society. ​ Il programma, iniziato nel 2011 con alcuni primi obiettivi fissati per il 2020, si trova oggi nella seconda fase con nuovi goal specifici da raggiungere entro il 2030.

“Responsabilità sociale per noi significa impegno per il benessere delle persone, un obiettivo che a livello italiano ci ha spinto a tracciare un sentiero ben definito verso quell’Azienda Umana che vogliamo diventare”, ha precisato Magri, elencando una serie di iniziative concrete. Innanzitutto, la ristrutturazione dell’headquarter di Vaillant Group Italia a Milano con una logica di human space planning e in ottica di migliore worklife balance: una rimodulazione degli spazi in cui ha trovato posto anche una biblioteca. Forte, poi, l’attenzione nei confronti delle persone anche al di fuori dell’ufficio, con l’adozione diffusa dello smart working, di un orario più flessibile e di azioni di welfare aziendale disruptive, come i servizi Drive Home. E, poi, anche al di fuori dell’azienda grazie all’iniziativa THE HUMAN SOCIETY e ad azioni concrete di impegno sociale a supporto di organizzazioni come CasAutismo, Azione Solidale, SOS Villaggi dei Bambini Italia e molte altre.

Vaillant Group, una transizione energetica che parte dal prodotto

Nel quadro degli obiettivi stabiliti con il programma SEEDS, Vaillant Group punta a dimezzare le proprie emissioni di CO₂ entro il 2030. Per raggiungere questo risultato l’azienda ha fatto sua la sfida della transizione energetica, pianificando due miliardi di investimenti, dal 2016 al 2030, per lo sviluppo e produzione di pompe di calore ad alte prestazioni. Nei mesi scorsi è stata annunciata l’apertura in Slovacchia di un mega stabilimento (per la produzione di pompe di calore elettriche) che utilizza energia elettrica proveniente al 100% da fonti rinnovabili. Il modello top di gamma delle pompe di calore prodotte, aroTHERM plus, utilizza già oggi un gas refrigerante naturale, l’R290, conforme alla Direttiva Europea sulla riduzione dei gas contenenti fluoro. Vaillant assicura che dal 2025 porterà sul mercato solo pompe di calore con questo refrigerante naturale.

“E non è tutto. Oltre ad aver anticipato tutti, rispondendo con il massimo del comfort e attenzione all’ambiente per quanto riguarda la transizione energetica, oggi siamo pronti a un ulteriore upgrade, migliorando l’esperienza d’uso dei nostri prodotti. Molto presto saranno disponibili, infatti, servizi connessi come la diagnostica da remoto, l’analisi predittiva, il controllo dei consumi e, più in generale, l’IoT e la connettività con risorse tailor made a beneficio del cliente”, ha spiegato Magri, chiarendo come l’attenzione di Vaillant Group nei confronti della sostenibilità ambientale non riguardi solo i prodotti, ma si estenda a tutta la catena di fornitura. “Ci impegniamo affinché anche i fornitori con cui collaboriamo rispettino standard etici e sostenibili. Per questo, nel 2020 abbiamo sviluppato un Codice di condotta, definendo principi che sono tenuti a rispettare per quanto riguarda la difesa dei diritti umani, gli standard lavorativi, la protezione ambientale e la lotta alla corruzione”, ha puntualizzato Magri.

Tanti progetti a sostegno della biodiversità

Vaillant Group è climate-neutral dal 2020. Nel 2022 l’azienda ha dato il via, assieme a Munich Re, a un progetto di riforestazione nel Nord della Costa Rica su un’area di oltre 1.000 ettari che catturerà più di 600.000 tonnellate di CO₂ dall’atmosfera nei prossimi 40 anni. “Il ripristino della foresta pluviale punta a promuovere in questa area anche la biodiversità della fauna selvatica, migliorando la qualità dell’acqua e offrendo alle popolazioni locali prospettive sociali a lungo termine grazie alla creazione di nuovi posti di lavoro”, ha evidenziato Magri, che sul tema della biodiversità ha sottolineato anche l’importante accordo siglato con WWF. La partnership, che inizialmente punterà a dare la giusta rilevanza al tema del riscaldamento a basso impatto climatico nel dibattito sull’energia e sul clima, si concentrerà successivamente sullo sviluppo di una strategia a lungo termine per la conservazione della biodiversità e il potenziamento delle attività a protezione delle specie. A livello italiano, in particolare, saranno messe in atto campagne informative e progetti territoriali speciali a partire dal 2024.