1 Dicembre 2022
Tag
2021/341acquaagricoltura sostenibilealimentazioneambienteanimaliApiApicoltoriarticoassociazionibeauty routinebenesserebiciclettabiodiversitàbioediliziabuoni propositicaldaiecambiamenti climaticicambiamentocasacasa greenChange managementcibociclofficinecinemacioccolatocircular economyclimatizzatorico-housingcomunità energeticheconsumiCOP26COP27Copernicuscoronaviruscotone biologicocovid-19daddecarbonzzazionedeforestazionedenimdesigndetrazioni fiscalididattica a distanzadigitaledirittidiritto alla disconnessionedpie-wasteEarth Day 2021Earthdayecofashionecologiaeconomia circolareecosistemiecosostenibilitàediliziaeducazione greenefficienza energeticaElia OrigoniemissioniEneaenergiaenergia pulitaenergie rinnovabilieticaeventifashionFerrarifesta della mammaFeste nataliziegeopoliticaGiornata Mondiale dell AlimentazioneGiornata Mondiale della ApiGiornata Mondiale della BiodiversitàGiornata Mondiale della Terragiovanigreengreen buildinggreen economygreen jobshome-schoolinghydrogen valleyhyggeidrogenoidrogeno verdeimpronta ambientaleincendiindoorinfluencerinnovazione tecnologicainquinamentointernetIRENAjeanslegnolettura digitalelinguaLoss & Damagelotta ai cambiamenti climaticilotta allo spreco di cibomascherinemobilità nuovamobilità sostenibilemoda sostenibilemusicaNatalenaturaNazioni Unitenevica plasticanew normalityNuovo Umanesimoobsolescenzaofficine popolariOlivettipackagingpartecipazionepasquapassionependolariphygitalpianetapiantagioni di cacaopiove plasticaplasticaplasticfreepodcastpompa di caloreproduzione jeansqualità ariaraccolta differenziataraeerecuperorelaxREpowerEUresponsabilità sociale di impresaricarica auto elettrichericondizionatorigeneratoriparazionerisparmioriuso e riciclosalvaguardiaSEEDS 2030siberia articasicurezzasmart buildingsmart citysmart workingsmogsostenibilesostenibilisostenibilitàsostenibilità socialesprechi in cucinastagione degli incendisviluppo sostenibiletechtecnologiatempo liberoterraTHE HUMAN SOCIETYtransizione energeticatrendturismoturismo sostenibileUmanesimo aziendaleundertourismuovo di cioccolatovacanzeVaillantviaggivintageWebwelfareWePlanetWorld Food Dayzero sprechizero waste

Vaillant Group Italia apre la via al nuovo umanesimo aziendale

Efficientamento energetico, sostenibilità e cultura umanistica: il nuovo headquarter di Vaillant Group Italia costituisce uno straordinario progetto di riqualificazione in cui trovano collocazione nuovi modelli etici di lavoro, di vita e di consumo. Un cambiamento che vuole ispirare la diffusione di un nuovo umanesimo aziendale, attento a mettere persone e ambiente costantemente al centro

Tempo di lettura: 3 minuti

Anticipare il futuro, mantenendo saldi i legami con le origini. Così si consolidano le grandi imprese nel tempo: trasformandosi, senza mai tradire i valori originari su cui hanno fondato la propria identità. Anzi, rafforzando questi principi per agire da guida e da modello per tutti. Certo non è facile: occorrono figure non solo in grado di immaginare nuovi scenari, ma anche di realizzarli attraverso azioni concrete. Azioni come quelle di Vaillant Group, la multinazionale tedesca che in Italia ha recentemente inaugurato la sua nuova sede, coniugando un interessante progetto di riqualificazione ed efficientamento energetico a concetti più ampi di sostenibilità e cultura umanistica.

Un progetto che ha trasformato in green building un edificio degli anni ’70, a dimostrazione del fatto che per proiettarsi verso il futuro non occorre azzerare il passato. “La conservazione del nostro patrimonio e della nostra tradizione sono per noi un tema molto importante”, afferma Gherardo Magri, Amministratore Delegato di Vaillant Group Italia, in occasione dell’inaugurazione del nuovo headquarter milanese. In occasione della ristrutturazione è stato pensato un nuovo impianto di climatizzazione con una nuova centrale frigorifera e un nuovo sistema di distribuzione, emissione e controllo del comfort degli uffici. 14 pompe di calore aroTHERM plus combinate ‘in cascata’ soddisfano la funzione estiva e coadiuvano la funzione sanitaria invernale. Una scelta impiantistica a cui si aggiungono 336 moduli fotovoltaici, utilizzati per integrare una fornitura di energia proveniente da fonti 100% rinnovabili. “Il nostro obiettivo è diventare una filiale zero emission”, evidenzia Magri, ricordando come l’intero Gruppo si stia impegnando a dimezzare le proprie emissioni entro il 2030 per arrivare ad azzerarle definitivamente entro il 2050.

Le persone al centro

Ma la corsa al futuro della nuova sede di Vaillant Group Italia non si è limitata alla sola riqualificazione energetica. A questo imponente progetto è stata abbinata, infatti, un’importante ridefinizione del concetto stesso di azienda, che ha portato a riprogettare i suoi spazi interni per promuovere un modo di lavorare più orientato alla collaborazione e alla relazione. Sono nati così i nuovi open space moderni, le nuove aree di coworking, le nuove postazioni di lavoro mobili e i nuovi spazi ricreativi: tutte aree progettate e realizzate per soddisfare al meglio le esigenze espresse dai dipendenti.

Tra le novità, anche la creazione di una biblioteca aziendale in grado di contenere fino a tremila volumi e a cui è stato destinato un intero piano dell’edificio. “Volevamo dare un ulteriore tocco umano a questa grande iniziativa e a noi tutti la possibilità di lavorare meglio”, sottolinea Gherardo Magri, che prosegue: “Luogo stupendo di riflessione e introspezione, la biblioteca è il posto dove il tempo rallenta, dove fermarsi a immaginare e progettare. Sono elementi che non potranno che agevolare la vita lavorativa e la creatività della nostra organizzazione. In Italia abbiamo in eredità un incredibile patrimonio culturale e sono fermamente convinto che coltivare il pensiero conduca al cambiamento delle abitudini e a tracciare sempre meglio il sentiero verso l’azienda umana che vogliamo diventare”.

Nuovo umanesimo, le azioni concrete di Vaillant Group Italia

In occasione dell’inaugurazione della sua nuova sede, riqualificata e riprogettata nei suoi spazi, Vaillant Group Italia ha dato il via anche a un’importante iniziativa, denominata ‘THE HUMAN SOCIETY. Inspired by Vaillant’, con cui intende promuovere la diffusione di un ‘nuovo umanesimo’ all’interno e al di fuori di tutte le organizzazioni interessate a lavorare a un progresso sostenibile, che sia di beneficio per l’ambiente e le persone. “Se è vero che, in ottica di progresso, è necessario mettersi in gioco in prima persona, allora siamo innegabilmente sulla strada giusta”, commenta Magri, specificando che: “THE HUMAN SOCIETY siamo noi e chi come noi desidera promuovere la diffusione di modelli organizzativi, di vita e di consumo più etici e una cultura della sostenibilità all’insegna dell’innovazione e del rispetto. Intendiamo farlo attraverso il coinvolgimento di una platea più ampia possibile e far sì che chiunque si senta mosso da questa urgenza, ne diventi portavoce e si impegni attivamente nell’avviare e replicare modelli capaci di generare impatti positivi sulla società, sugli individui e sul Pianeta”. In quest’ottica saranno svariate le iniziative messe in campo da Vaillant Group Italia entro la fine di quest’anno: iniziative a sostegno di un progetto visionario, che ancora una volta vedrà azioni concrete da parte della filiale italiana.