16 Agosto 2022
Tag
2021/341acquaagricoltura sostenibilealimentazioneambienteanimaliApiApicoltoriarticoassociazionibeauty routinebenesserebiciclettabiodiversitàbioediliziabuoni propositicaldaiecambiamenti climaticicambiamentocasacasa greenChange managementcibociclofficinecinemacioccolatocircular economyclimatizzatorico-housingcomunità energeticheconsumiCOP26Copernicuscoronaviruscotone biologicocovid-19daddenimdesigndetrazioni fiscalididattica a distanzadigitaledirittidiritto alla disconnessionedpie-wasteEarth Day 2021Earthdayecofashionecologiaeconomia circolareecosostenibilitàediliziaeducazione greenefficienza energeticaElia Origonienergiaenergie rinnovabilieticaeventifashionFerrarifesta della mammaFeste nataliziegeopoliticaGiornata Mondiale dell AlimentazioneGiornata Mondiale della ApiGiornata Mondiale della BiodiversitàGiornata Mondiale della Terragiovanigreengreen buildinggreen economygreen jobshome-schoolinghyggeidrogenoidrogeno verdeimpronta ambientaleincendiindoorinfluencerinnovazione tecnologicainquinamentointernetIRENAjeanslegnolingualotta ai cambiamenti climaticilotta allo spreco di cibomascherinemobilità nuovamobilità sostenibilemoda sostenibilemusicaNatalenaturanevica plasticanew normalityobsolescenzaofficine popolariOlivettipackagingpartecipazionepasquapassionependolariphygitalpianetapiantagioni di cacaopiove plasticaplasticaplasticfreepompa di caloreproduzione jeansqualità ariaraccolta differenziataraeerecuperorelaxresponsabilità sociale di impresaricarica auto elettrichericondizionatorigeneratoriparazionerisparmioriuso e riciclosalvaguardiasiberia articasicurezzasmart buildingsmart citysmart workingsmogsostenibilesostenibilisostenibilitàsostenibilità socialesprechi in cucinastagione degli incendisviluppo sostenibiletechtecnologiatempo liberoterratransizione energeticatrendturismoturismo sostenibileundertourismuovo di cioccolatovacanzeVaillantviaggivintageWebWePlanetWorld Food Dayzero sprechizero waste

Enzo Ferrari, un visionario tra innovazione e benessere dei dipendenti

Incarnazione del miracolo italiano, Enzo Ferrari è stato un uomo costantemente proteso al futuro, impegnato a mettere massima cura in tutto ciò che faceva. Capace di ispirare e motivare, Ferrari ha saputo coinvolgere tutti i suoi collaboratori, facendoli contribuire alla creazione di un marchio che oggi rappresenta l’eccellenza italiana nel mondo

Tempo di lettura: 3 minuti

La capacità di evolvere rappresenta una leva strategica chiave per la crescita di ogni azienda. Sapersi trasformare richiede, però, una cultura aperta al cambiamento e una guida capace di ispirare e motivare, coinvolgendo tutte le risorse in questo delicato processo. Senza una partecipazione diffusa, il cambiamento è destinato infatti a fallire, restando solo un bel progetto sulla carta.

In Italia abbiamo tantissimi esempi di imprenditrici e imprenditori geniali e appassionati, che si sono dimostrati capaci di trascinare intere aziende nella realizzazione dei loro sogni. Donne e uomini che ancora oggi legano il proprio nome a eccellenze del Made in Italy famose in tutto il mondo. Uno di questi è senza dubbio Enzo Ferrari, un visionario che già all’inizio del 900 ha intuìto come innovazione e benessere dei dipendenti fossero le armi vincenti delle aziende di successo.

“L’ingegnere”, passione e determinazione

Nato a Modena il 20 febbraio del 1898, Enzo Ferrari è stato un pilota automobilistico, un dirigente sportivo e un imprenditore illuminato, fondatore della omonima casa automobilistica con la nota sezione sportiva ‘Scuderia Ferrari’. In realtà, quest’uomo amava semplicemente definirsi “ingegnere meccanico”, titolo che nel 1960 gli era stato conferito ad honorem dall’Università di Bologna.

E proprio “L’Ingegnere” resta uno dei suoi appellativi più ricorrenti assieme a “Il Drake”, soprannome coniato dagli avversari inglesi con riferimento al corsaro Francis Drake e alla determinazione che Enzo Ferrari ha dimostrato costantemente nel perseguire risultati sportivi oltre ogni limite. Una determinazione che è rimasta inalterata nel tempo: la Scuderia Ferrari è, infatti, l’unica ad aver disputato tutti i campionati dal 1950 ad oggi, diventando sinonimo di velocità, eleganza e innovazione in tutto il mondo.

L’attenzione nei confronti dei dipendenti

“Agitatore di uomini”, Enzo Ferrari era un motivatore e un trascinatore, capace di far apparire normali anche le imprese più straordinarie. Grazie al suo carisma, sapeva far sognare, ma soprattutto sapeva concretizzare i sogni con un’energia senza uguali. La sua azienda era la sua creatura e sebbene sia sempre stato molto esigente con tutti i suoi collaboratori, in realtà ha sempre dimostrato grande capacità di ascolto nei confronti dei suoi dipendenti ed enorme generosità. Spesso elargiva premi non richiesti a operai e dirigenti, riconoscendone così il prezioso apporto. E questo anche nei momenti economicamente più difficili per l’azienda.

Gli anni più duri sono stati sicuramente quelli tra il 1950 e il 1960, quando l’azienda ha registrato grossi problemi finanziari. Anni in cui i vertici della Ferrari erano spinti a incassare pagamenti anticipati sugli ordini delle macchine per stipendiare i dipendenti a fine mese. Se poi a fine anno, a chiusura dei conti, l’azienda registrava utili, Enzo Ferrari era subito pronto a dividerli, distribuendoli ai suoi collaboratori.

Passione, integrità e coraggio

Incarnazione del miracolo italiano, Enzo Ferrari era un uomo costantemente proteso al futuro, impegnato a mettere una cura incessante in tutto ciò che faceva. A Maranello, la sede storica della sua azienda, i robot arrivarono prima che in molte altre imprese italiane con l’obiettivo di rendere più leggero il lavoro dei dipendenti e spingerli a concentrarsi sui dettagli con quell’attenzione che ancora oggi rende uniche le Ferrari in tutto il mondo.

Al centro della sua storia personale e professionale si collocano importanti valori come passione, integrità e coraggio. Valori che ancora oggi sono condivisi da aziende interessate ad agire sul mercato come realtà innovatrici, dimostrando un rispetto assoluto all’etica del business e ai rapporti con le persone. Aziende come Vaillant Group, una società che proprio su passione, integrità e coraggio basa la propria vision per arrivare a creare un valore condiviso. “Passione per noi significa fare squadra, combattere per le nostre idee e celebrare i successi. Integrità per noi vuol dire operare all’insegna del rispetto, assumerci le nostre responsabilità e rispettare le normative. E, infine, coraggio, ossia andare oltre le aspettative dei clienti, aspirare a obiettivi ambiziosi e operare in modo sostenibile” così Gherardo Magri, Amministratore Delegato di Vaillant Group Italia.