5 Febbraio 2023
Tag
2021/341acquaagricoltura sostenibilealimentazioneambienteanimaliApiApicoltoriarticoassociazionibeauty routinebenesserebiciclettabiodiversitàbioediliziabiogasbuoni propositicaldaiecambiamenti climaticicambiamentocasacasa greenChange managementcibociclofficinecinemacioccolatocircular economyclimatizzatorico-housingcomunità energeticheconsumiCOP26COP27Copernicuscoronaviruscotone biologicocovid-19daddecarbonzzazionedeforestazionedenimdesigndetrazioni fiscalididattica a distanzadigitaledirittidiritto alla disconnessionedpie-wasteEarth Day 2021Earthdayecofashionecologiaeconomia circolareecosistemiecosostenibilitàediliziaeducazione greenefficienza energeticaelettrolisielettrolizzatoreElia OrigoniemissioniEneaenergiaenergia pulitaenergie rinnovabilieticaeventifashionFerrarifesta della mammaFeste nataliziegeopoliticaGiornata Mondiale dell AlimentazioneGiornata Mondiale della ApiGiornata Mondiale della BiodiversitàGiornata Mondiale della Terragiovanigreengreen buildinggreen economygreen jobshome-schoolinghydrogen valleyhyggeidrogenoidrogeno bluidrogeno verdeimpronta ambientaleincendiindoorinfluencerinnovazione tecnologicainquinamentointernetIRENAjeanslegnolettura digitalelinguaLoss & Damagelotta ai cambiamenti climaticilotta allo spreco di cibomanutenzionemascherinemobilità nuovamobilità sostenibilemoda sostenibilemusicaNatalenaturaNazioni Unitenevica plasticanew normalityNuovo Umanesimoobsolescenzaofficine popolariOlivettipackagingpartecipazionepasquapassionependolariphygitalpianetapiantagioni di cacaopiove plasticaplasticaplasticfreepodcastpompa di caloreproduzione jeansqualità ariaraccolta differenziataraeerecuperorelaxREpowerEUresponsabilità sociale di impresaricarica auto elettrichericondizionatorigeneratoriparazioneriscaldamento globalerisparmioriuso e riciclosalutesalvaguardiaSEEDS 2030siberia articasicurezzasmart buildingsmart citysmart workingsmogsostenibilesostenibilisostenibilitàsostenibilità socialesprechi in cucinastagione degli incendisviluppo sostenibiletechtecnologiatempo liberoterraTHE HUMAN SOCIETYtransizione energeticatrendturismoturismo sostenibileUmanesimo aziendaleundertourismuovo di cioccolatovacanzeVaillantviaggivintageWebwelfareWePlanetWorld Food DayWWFzero sprechizero waste
green culture

Dipendenti felici, se l’azienda abbraccia le tematiche tipiche della Green work culture

Con Green work culture si intende un sistema di iniziative Green cui i lavoratori possono partecipare attivamente. Secondo Great Place To Work non sarebbe una moda, ma una strategia fondamentale. Sempre che non si cada nel wellbeingwashing

Tempo di lettura: 2 minuti

Dipendenti più motivati e sereni se l’azienda per cui lavorano mostra una spiccata Green work culture cui è possibile collaborare attivamente. È questa una tendenza in atto nelle aziende di tutto il mondo. Italia compresa.

Lo dimostra un recente studio condotto dalla National Environmental Education Foundation, secondo cui ben 9 dipendenti su 10 sono più soddisfatti e felici se coinvolti nelle iniziative verdi messe in campo dalla propria organizzazione.

Qualche esempio: organizzare il biking to work dove si invitano i dipendenti a recarsi in ufficio in bicicletta, oppure ideare sfide alimentari plant based (sempre più mense hanno messo al bando la carne nei menu proposti); ma anche la realizzazione di orti aziendali e spazi silenziosi per ridurre l’inquinamento acustico.

I dipendenti, dunque, sembrano apprezzare le attività Green messe in campo dalle aziende. Il trend è sostenuto dal fatto – come ha recentemente evidenziato il Green Skills Report 2022 – tra il 2015 e il 2021, la quota di lavoratori rispettosi dell’ambiente nel mondo è cresciuta dal 9.6% al 13.3%.

Alessandro Zollo è l’amministratore delegato italiano di Great Place To Work, realtà consulenziale che ha da sempre misurato la felicità dei dipendenti delle aziende. Secondo l’esperto, la Green work culture non è una tendenza passeggera, bensì qualcosa per cui ogni azienda e ogni dipendente dovrà impegnarsi sempre più in prima persona.

Le aziende, di fronte alla domanda di obiettivi e iniziative Esg – pensa Zollosaranno sempre più invitate e spinte dai loro stessi dipendenti, in particolare Millennial e Gen Z, a riqualificarsi, aumentando la formazione sulla Sostenibilità e sugli obiettivi di sviluppo e crescita green“.

Ovviamente il Greenwashing, anche in questo caso, è dietro l’angolo. Anzi, c’è già chi parla di Wellbeingwashing, ovvero dichiarazioni sullo stato ottimale della gestione dei dipendenti che, però, non collimano con la realtà. Come dire: è inutile preparare pasti equilibrati quando è indigesto il capo.

Ma proviamo a tracciare con l’aiuto di Great Place To Work alcune iniziative sostenibili da applicare facilmente in azienda per la realizzazione della perfetta Green work culture:

  1. Biking to work. Questo tema può essere declinato in molti modi. A partire dal fatto di agevolare il tragitto casa ufficio e viceversa in bici con anche bonus e strutture di sharing
  2. Promuovere il trend del pollice verde in ufficio: una pianta in prossimità delle singole postazioni di lavoro migliora la qualità dell’aria e, allo stesso tempo, stimola produttività e creatività del team operativo. Il top è anche mettere a disposizione spazi per creare gli orti aziendali
  3. Sviluppare un team di eco-ambasciatori/green influencer: avere dipendenti campioni di sostenibilità che diffondano la cultura green anche ai colleghi, aiuta a implementare nuove iniziative eco-friendly nei luoghi di lavoro
  4. Mai perdere di vista la formazione e quindi realizzare workshop, corsi online e seminari sulla sostenibilità ambientale: mantieni alta l’attenzione sull’importanza di adottare una cultura aziendale green, ospitando in ufficio workshop, corsi online e seminari
  5. Rendere consapevoli i dipendenti in temi di risparmio energetico e a proposito di buone pratiche tra cui la messa al bando di plastica monouso, la gestione di scarti alimentari nelle mense e l’uso consapevole della carta